Sei qui: Home
hearder-prepostulanti 2 -2014.jpg

Francesco d'Assisi e le Fonti francescane, una giornata di studio

Bilancio a 35 anni dalla fortunata iniziativa

ROMA, mercoledì, 26 ottobre 2011 (ZENIT.org).- A 35 anni dalla prima edizione italiana delle Fonti francescane, una giornata di studio vuole ripercorrere questo periodo e la fortuna di questi testi.

Venerdì 28 ottobre, nell'aula NI.110 dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano (Via Nirone, 15), si parlerà quindi delle diverse edizioni delle Fonti francescane e del successo che hanno riscosso, testimoniato dall’alto numero di ristampe.

L'incontro è il primo di tre, in programma presso l’Università Cattolica di Milano e la Pontificia Università Antonianum di Roma, nei quali si cercherà di fare un bilancio sui lavori di edizione delle fonti francescane, sia nell’accezione più ampia del termine sia in merito ai libri che portano questo titolo.

Gli altri incontri previsti nel corso del 2012 verteranno sulle fonti clariane (venerdì 9 marzo presso la Pontificia Università Antonianum di Roma) e sulle recenti edizioni di carattere filosofico-teologico considerate entro l’ambito delle fonti francescane.

L'incontro di questo venerdì sarà aperto da Maria Pia Alberzoni, dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, sul tema “Fonti francescane: un problema aperto”.

Seguiranno gli interventi di Attilio Bartoli Langeli, della Deputazione di Storia Patria per l’Umbria
(“Edizioni e traduzioni degli scritti di Francesco”), Jacques Dalarun, C.N.R.S., dell'Institut de recherche et d’histoire des textes di Parigi, e Michael W. Blastic, della Washington Theological Union (“Testi agiografici e testi liturgici”), Stefano Brufani, dell'Università di Perugia (“Le fonti egidiane come fonti francescane”).


Filippo Sedda, della Pontificia Università Antonianum, e Felice Accrocca, della Pontificia Università Gregoriana, parleranno dei “Testi relativi alla storia istituzionale”.

Nella sessione pomeridiana, Luigi Pellegrini, dell'Università di Chieti, affronterà il tema “Dalle fonti alla ricostruzione della storia di San Francesco e dei frati Minori”. Padre Pietro Messa, della Pontificia Università Antonianum, tratterà “Dalle fonti alla didattica”, Daniele Solvi, della Seconda Università degli Studi di Napoli, “Strumenti di edizione e lettura”.

La tavola rotonda successiva, “Dalle traduzioni a un nuovo progetto editoriale”, sarà coordinata da Attilio Bartoli Langeli. Interverranno Daniele Solvi, Leonard Lehmann, dell'Istituto Storico dei frati Cappuccini di Roma (per l'edizione tedesca), Jacques Dalarun, C.N.R.S., dell'Institut de recherche et d’histoire des textes di Parigi (edizione francese), Michael W. Blastic (nuova edizione inglese), Aristide Cabassi, delle Edizioni Biblioteca Francescana di Milano e Luciano Bertazzo, del Centro Studi Antoniani di Padova (edizione italiana), e Fernando Uribe, della Pontificia Università Antonianum (edizione spagnola).