Sei qui: Home
hearder urna santignazio.jpg

Cappuccini in Sardegna

Messaggio del parroco di Valverde in Iglesias

Messaggio di P. Vincenzo Pisanu pubblicato nel bollettino parrocchiale "Lettera ai Fedeli" del mese di novembre 2011.

“Ed ecco, gli portavano un paralitico disteso su un letto. Gesù, vedendo la loro fede, disse al paralitico: «Coraggio, figlio, ti sono perdonati i peccati»” (Mt 9,2) .

 In questo tempo molto difficile, a causa della grande crisi economica che attraversano molti paesi e della quale non solo non se ne vede il termine ma neanche se ne vogliono immaginare tutte le conseguenze, può sembrare che l’uomo viva di solo pane e che la dimensione spirituale non sia così importante.

A volte la nostra società, di cui noi facciamo parte, può essere paragonata agli uomini che viaggiavano sul grande e lussuoso transatlantico Titanic, considerato il vertice della tecnologia navale dell’inizio del secolo scorso. Tutti ne conosciamo la sua storia.

 

Non dobbiamo forse ricominciare nuovamente da Dio?

Al via l'Assemblea Plenaria del Pontificio Consiglio per i Laici

di Salvatore Cernuzio

CITTA' DEL VATICANO, giovedì, 23 novembre 2011 (ZENIT.org) – Si è conclusa, poche ore fa, la prima parte della XXV Assemblea Plenaria organizzata dal Pontificio Consiglio per i Laici, a Roma, che ha avuto inizio questa mattina e si svolgerà fino a sabato 26 novembre.

Presenti, in questa prima giornata, numerosi cardinali e vescovi, provenienti dai cinque continenti, ma anche docenti universitari e presidenti o fondatori di movimenti ecclesiali cattolici.

«L’Assemblea Plenaria è un momento forte della vita del Consiglio, un tempo di verifica e bilancio delle attività svolte, oltre che un’occasione per progettare insieme il futuro, individuando nuovi traguardi da raggiungere nel nostro servizio alla causa del laicato cattolico». Così ha salutato i presenti monsignor Stanislaw Rylko, presidente del Pontificio Consiglio per i Laici, aggiungendo inoltre «ringrazio voi membri e consultori perché portate qui le preziose esperienze delle vostre Chiese locali, facendo sì che l’Assemblea diventi un momento di dialogo fraterno».

Tema di questa XXV edizione è “La questione di Dio oggi”, un tema caro a Benedetto XVI - come ha sottolineato il cardinale – tanto che la scelta del curioso, e quanto mai attuale, sottotitolo: “Non dobbiamo forse nuovamente ricominciare da Dio?” è tratta proprio dall’ultimo libro del Santo Padre, Luce del mondo.

La prima parte dell’Assemblea, dedicata alla riflessione sul tema scelto, ha visto l’intervento del prof. Sergio Belardinelli, docente di Sociologia nella facoltà di Scienze politiche dell’Università di Bologna, sul tema “Fede e non credenza del mondo di oggi”.

 

Francesco d'Assisi e le Fonti francescane, una giornata di studio

Bilancio a 35 anni dalla fortunata iniziativa

ROMA, mercoledì, 26 ottobre 2011 (ZENIT.org).- A 35 anni dalla prima edizione italiana delle Fonti francescane, una giornata di studio vuole ripercorrere questo periodo e la fortuna di questi testi.

Venerdì 28 ottobre, nell'aula NI.110 dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano (Via Nirone, 15), si parlerà quindi delle diverse edizioni delle Fonti francescane e del successo che hanno riscosso, testimoniato dall’alto numero di ristampe.

L'incontro è il primo di tre, in programma presso l’Università Cattolica di Milano e la Pontificia Università Antonianum di Roma, nei quali si cercherà di fare un bilancio sui lavori di edizione delle fonti francescane, sia nell’accezione più ampia del termine sia in merito ai libri che portano questo titolo.

Gli altri incontri previsti nel corso del 2012 verteranno sulle fonti clariane (venerdì 9 marzo presso la Pontificia Università Antonianum di Roma) e sulle recenti edizioni di carattere filosofico-teologico considerate entro l’ambito delle fonti francescane.

L'incontro di questo venerdì sarà aperto da Maria Pia Alberzoni, dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, sul tema “Fonti francescane: un problema aperto”.

Seguiranno gli interventi di Attilio Bartoli Langeli, della Deputazione di Storia Patria per l’Umbria
(“Edizioni e traduzioni degli scritti di Francesco”), Jacques Dalarun, C.N.R.S., dell'Institut de recherche et d’histoire des textes di Parigi, e Michael W. Blastic, della Washington Theological Union (“Testi agiografici e testi liturgici”), Stefano Brufani, dell'Università di Perugia (“Le fonti egidiane come fonti francescane”).

 

Assisi: lettera di benvenuto al Santo Padre

Lettera del Ministro Generale dell'Ordine dei Frati Minori, Jose Rodriguez Carballo, OFM

Roma, mercoledì, 26 ottobre 2011 (ZENIT.org) – Pubblichiamo di seguito la lettera di benvenuto a Papa Benedetto XVI, inviata da fra Jose Rodriguez Carballo, OFM, Ministro Generale dell’Ordine dei Frati Minori, in occasione della Giornata di riflessione, dialogo e preghiera per la pace e la giustizia nel mondo "Pellegrini della verità, pellegrini della pace", in programma domani, giovedì 27 ottobre, ad Assisi.

* * *

Beatissimo Padre !

Con poche e semplici parole, come ci esorta il Poverello, a nome di tutti i Frati Minori sparsi per il mondo intero, desidero rivolgerLe due parole che nascono dal più profondo del mio cuore: Benvenuto e Grazie.

Santo Padre: Benvenuto in Assisi, altare della memoria di quanti seguiamo la forma di vita che il Padre san Francesco ha vissuto, messo per iscritto e presentato al Signor Papa per avere la sua approvazione (cf. Test 14ss.). Benvenuto in Assisi, città della pace, arca spirituale dove trova rifugio tutta l’umanità. Benvenuto, specialmente alla Porziuncola, culla dell’Ordine dei Frati Minori e delle Sorelle Povere. Benvenuto nella nostra casa, nella sua casa, Santità!